Torna a Udine ALIMENTARE, WATSON: appuntamento il 13 e 14 aprile in centro a Udine

Torna a Udine ALIMENTARE, WATSON: appuntamento il 13 e 14 aprile in centro a Udine

Conto alla rovescia per la terza edizione del Festival dedicato ai bambini e, quest’anno, a Leonardo Da Vinci

TORNA A UDINE ALIMENTARE, WATSON!: APPUNTAMENTO IN CENTRO IL 13 E 14 APRILE

Sabato e domenica, decine di laboratori, attività, spettacoli, con il patrocinio del Comune di Udine e del Progetto O.M.S. “Città Sane”.

Torina a Udine, per il terzo anno consecutivo, il grande Festival Alimentare, Watson! dedicato ai bambini curiosi. Il centro storico di Udine – sabato 13 e domenica 14 Aprile – si animerà di colori, laboratori, giochi e spettacoli, quest’anno ispirati ad un “Insolito Leonardo” (Da Vinci), sopraffino gastronauta.
Il Festival – che nasce da un’idea dell’omonima Associazione di promozione Sociale e che vede il patrocinio del Comune di Udine e del progetto O.M.S. “Città Sane” – punta a raccontare ai più piccoli, attraverso una didattica giocosa, il cibo, la sua origine, la necessità di non sprecarlo e di impegnarsi sul fronte della sostenibilità ambientale.

Il programma

Il programma vede decine di laboratori aperti ai bambini, specialmente tra i 6 e 11 anni, ma non mancheranno diversi eventi “special” per tutti. Durante le due giornate, ci si addentrerà negli scritti del genio toscano, ricreandone, in modo del tutto inedito e divertente, alcune ricette; si potranno impastare pane e biscotti, dipingere con le spezie e non solo, costruire cucine solari e suonare con pentole e mestoli; assistere ad esperienti pazzi e realizzare splendidi erbari, imparare ad utilizzare curcuma e zenzero in cucina, modellare candele con vera cera d’api, dedicarsi al riciclo e conoscere meglio le tecniche di cottura dei cibi, senza contare la possibilità di ascoltare storie meravigliose dagli stessi autori e per finire, domenica sera, assistere allo spettacolo teatrale “La speranza di un bambino” a cura della compagnia Serrande Alzate.

Eventi speciali

Pensa come Leonardo! La conferenza di Carlo Carzan al Festival Alimentare Watson
Quanto agli eventi “special” in calendario, quest’anno le sorprese sono davvero tante. Dopo l’entusiasmante caccia al tesoro dello scorso anno, ritorna con Alimentare, Watson! anche il Giardino Elfico-Stellare con una nuova avventura per genitori-figli, dedicata, questa volta, alla costruzione del sogno. E di sogni, di come coltivarli e di come renderli possibili, allenando cuore e mente, (perché come ci insegna Leonardo, l’immaginazione viene prima di tutto!) ci parleranno anche i due super-ospiti del Festival: Matteo Razzini, autore e premio Andersen per la scrittura dedicata all’infanzia, che riporterà a Udine la sua amatissima, divertente e commovente Ricetta della Strafelicità e il ludomaster palermitano Carlo Carzan, “allenatore di cervelli”, che ci insegnerà a pensare proprio come Leonardo, in una imperdibile conferenza ludica. Ma le novità di questa edizione non si fermano qui. Sabato sera, appena farà buio, e dopo un magico laboratorio di gong planetari, tutti ad osservare stelle e luna dai telescopi posizionati nel centro della città, accompagnati dal Cast, il Circolo degli Astrofili di Talmassons.

L’inaugurazione

L’inaugurazione ufficiale si terrà sabato 14 alle 14.30, con l’esibizione dei  giovani del Movimento internazionale OneVoice e a seguire, via libera ai laboratori. Per saperne di più su attività, luoghi, orari: www.alimentarewatson.org. Iscrizioni tramite Eventbrite. Ricordiamo che tutti i laboratori sono gratuiti, ma per ragioni assicurative, occorre presentarsi all’InfoPoint sotto la Loggia del Lionello, prima dell’inizio del primo laboratorio prescelto, e ritirare tessera e braccialettino dell’Associazione ad un costo simbolico, che comprende la partecipazione a tutte le attività dei due giorni.

 

Iscriviti alla Newsletter di City4moms, rimani sempre aggiornato sulle novità!
Se ti piace City4moms seguici su Facebook, Instagram e Pinterest!

Dettagli Barbara Natali

Barbara Natali, romana classe 72, Assistente di Volo, Ingegnere di Volo, Pilota di Aerei. Ho smesso di volare e mi dedico a tempo pieno alla mia famiglia coltivando le mie passioni che vanno dal fai da te al cucito, dal web ai segreti di internet passando per la cucina e per la mia insaziabile voglia di sapere e di imparare.