SEGGIOLINI BIMBO – STOP ALLE ALZATINE FINO AI 125 CM DI ALTEZZA DEL BAMBINO

SEGGIOLINI BIMBO – STOP ALLE ALZATINE FINO AI 125 CM DI ALTEZZA DEL BAMBINO
A partire dal 1 gennaio 2017 è entrata in vigore in Italia la nuova normativa europea sui seggiolini auto 

Resta in vigore l’art. 172 del codice della strada, che stabilisce che “i bambini di statura inferiore a 1,50 m devono essere assicurati al sedile con un sistema di ritenuta per bambini, adeguato al loro peso, di tipo omologato”. I bambini devono quindi essere cinturati attraverso sistemi di ritenuta idonei, dalla nascita fino al raggiungimento di un’altezza di 1,50 m. 

Inoltre, fino a 9 chili di peso il bimbo deve essere trasportato in senso contrario alla marcia dell’auto, ponendo attenzione a non metterlo sul sedile anteriore se la macchina è provvista di airbag, a meno che quest’ultimo non possa essere disattivato.

La sanzione prevede, per chi non rispetta queste regole, una multa di 81 € fino a 326 €, inoltre, così riporta il testo dell’art. 172:

Quando il mancato uso riguarda il minore, della violazione risponde il conducente ovvero, se presente sul veicolo al momento del fatto, chi e’ tenuto alla sorveglianza del minore stesso. Quando il conducente sia incorso, in un periodo di due anni, in una delle violazioni per almeno due volte, all’ultima infrazione consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente da quindici giorni a due mesi,

Cambiano le norme tecniche che fanno riferimento a due regolamenti internazionali: l’UN ECE R44 (e successive revisioni) e il più recente UN ECE R129 (e successive revisioni).

Le novità più importanti, della seconda fase di applicazione del regolamento in vigore dall’estate 2017, sono:

Non sarà più obbligatorio il sistema ISOFIX per bambini da 100 a 150 cm. Ciò significa che i bambini più grandi potranno viaggiare con o senza questa modalità di installazione dei seggiolini.

La novità maggiore riguarda “l’alzabimbo“, ovvero il rialzo previsto per i bambini da 15 a 36 kg per posizionare la cintura di sicurezza alla giusta altezza: dal 1° gennaio 2017 è entrata infatti in vigore la ECE R44-04, che cambia il criterio di selezione dei sistemi di ritenuta dal peso all’altezza del bambino. Stabilisce che tutti i bambini fino a 125 centimetri di altezza, indipendentemente dal loro peso, devono viaggiare su un rialzo dotato di schienale. I rialzi senza schienale saranno permessi solo ai bimbi di altezza superiore ai 125 cm e, a partire da giugno sarà vietata la vendita di quelli senza schienale. Quindi se trovate in offerta nei supermercati a prezzi stracciati le alzatine senza schienale, ricordatevi di acquistarle solo se vostro figlio ha superato i 125 cm di altezza, altrimenti incorrerete in sanzioni se verrete fermati!!

La legge prevede anche delle eccezioni, ovvero I bambini di statura non superiore a 1,50 m, quando viaggiano nei taxi o nelle auto a noleggio con conducente, possono non utilizzare un sistema di ritenuta per bambini, a condizione che non occupino un sedile anteriore e che siano accompagnati da almeno un passeggero di eta’ non inferiore ad anni sedici.

Qui potete vedere un video che mostra, in un crash test, la differenza tra un’alzatina semplice ed una con schienale.

Iscriviti alla Newsletter di City4moms, rimani sempre aggiornato sulle novità!
Se ti piace City4moms seguici su Facebook,  href=”https://www.instagram.com/city4moms/”>Instagram e Pinterest!

Fonti   unece.org   Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Dettagli Barbara Natali

Barbara Natali, romana classe 72, Assistente di Volo, Ingegnere di Volo, Pilota di Aerei. Ho smesso di volare e mi dedico a tempo pieno alla mia famiglia coltivando le mie passioni che vanno dal fai da te al cucito, dal web ai segreti di internet passando per la cucina e per la mia insaziabile voglia di sapere e di imparare.