Quando è Carnevale nel 2020? La data di inizio e di fine

Quando è Carnevale nel 2020? La data di inizio e di fine

Il Carnevale è una festa che si celebra nei Paesi di tradizione cristiana e in particolare in quelli di rito cattolico. 

Tradizionalmente infatti nei paesi cattolici, il Carnevale aveva inizio con la Domenica di settuagesima, la prima delle nove che precedevano la settimana Santa e finiva il martedì precedente il mercoledì delle ceneri che segna l’inizio della quaresima. Il momento culminante del Carnevale si ha dal giovedì grasso fino al martedì grasso, ultimo giorno di carnevale. Essendo questo periodo collegato alla Pasqua, è una ricorrenza variabile nel calendario.

Indice 

Quando è Carnevale nel 2020

Vediamo ora le date previste per il Carnevale nel 2020 

Inizio Carnevale09 feb 2020Domenica di Settuagesima
Fine del Carnevale25 feb 2020Martedì grasso
Inizio della Quaresima26 feb 2020Mercoledì delle ceneri

Calendario scolastico Friuli Venezia Giulia

Nella nostra regione sono previsti 3 giorni di chiusura di tutte le scuole dalla materna alle scuole secondarie superiori:

da lunedì 24 febbraio a mercoledì 26 febbraio

considerando la domenica, si avranno 4 giorni liberi! Se volete visionare o scaricare il calendario scolastico regionale 2019/2020 leggete il nostro articolo. 

Perché si festeggia il Carnevale

Pietro Longhi “Il Ridotto” 1740

Pietro Longhi “Il Ridotto” 1740

I caratteri della celebrazione del carnevale hanno origini in festività molto antiche, come per esempio le dionisiache greche o i saturnali romani. Durante le feste dionisiache e saturnali si realizzava un temporaneo scioglimento dagli obblighi sociali e dalle gerarchie per lasciar posto al rovesciamento dell’ordine, allo scherzo e anche alla dissolutezza. Da un punto di vista storico e religioso il carnevale rappresentò, dunque, un periodo di festa ma soprattutto di rinnovamento simbolico, durante il quale il caos sostituiva l’ordine costituito, che però una volta esaurito il periodo festivo, riemergeva nuovo o rinnovato e garantito per un ciclo valido fino all’inizio del carnevale seguente. (fonte Wikipedia)

Il Carnevale in Italia

A Febbraio la nostra penisola si colora delle maschere e degli addobbi che caratterizzano il Carnevale, coriandoli, stelle filanti e bambini travestiti animano le strade delle città italiane ma non solo, in molte città questa festa si è trasformata nel tempo in un vero spettacolo capace di richiamare ogni anno migliaia di visitatori da tutto il mondo. Ecco alcuni dei più conosciuti:

Il Carnevale di Venezia

maschera_carnevale_venezia

Indubbiamente il più famoso Carnevale in Italia è quello di Venezia che richiama ormai visitatori da tutto il mondo, le prime testimonianze di questo evento risalgono al 1094. L’istituzione di questa festa si attribuisce alla necessità della Serenissima di concedere alla popolazione, soprattutto ai ceti sociali più umili, un periodo dedicato interamente al divertimento e ai festeggiamenti. Attraverso l’anonimato che garantivano maschere e costumi, si otteneva una sorta di livellamento di tutte le divisioni sociali ed era autorizzata persino la pubblica derisione delle autorità e dell’aristocrazia. Oggi il Carnevale di Venezia conta decine di eventi tra concorsi e sfilate che possono essere consultati sul sito dedicato all’evento.

Il Carnevale di Viareggio

sfilata-carri-carnevale-viareggio

La prima sfilata di carrozze addobbate a festa risalgono al 1873. Il Carnevale di Viareggio è considerato uno dei più importanti non soltanto a livello Italiano. E’ qui che nascono i primi carri allegorici che ancora oggi animano le strade di Viareggio durante il periodo carnevalesco. Attraverso la satira, queste opere allegoriche, affrontano i grandi temi della contemporaneità: dalla politica nazionale e internazionale, all’ambiente, al sociale. Il Carnevale di Viareggio riempie un mese intero di feste diurne e notturne, con sfilate di carri mastodontici, feste rionali, veglioni in maschera e rassegne di ogni genere.

Dolci di Carnevale

crostoli-carnevaleSulla scia dei saturnali romani dove si realizzava un temporaneo scioglimento dagli obblighi sociali e dalle gerarchie per lasciar posto al rovesciamento dell’ordine, allo scherzo e anche alla dissolutezza, il cibo ha da sempre accompagnato questo periodo di festa.  

Sono tantissime le ricette nelle tradizioni delle varie regioni collegate al Carnevale, per lo più dolci; frappe, bugie, cenci, fiocchetti, crostoli, sfrappole, intrigoni sono i tantissimi nomi per un’unica preparazione: le chiacchiere di carnevale! Ma non si possono non assaggiare le castagnole, le frittelle o ancora i tortelli, insomma dopo essersi rimessi in forma dalle abbuffate natalizie, siamo tutti pronti, dietro una maschera, a ricominciare di nuovo!! E se volete cimentarvi in una o più di queste preparazioni, qui troverete tantissime ricette e varianti per tutti i gusti…allacciate il grembiule!!

Se vuoi rimanere aggiornato su tutti gli eventi per bambini a Udine e provincia, iscriviti alla nostra Newsletter! Clicca mi piace e segui la nostra pagina Facebook, Instagram e Pinterest.

Dettagli Barbara Natali

Barbara Natali, romana classe 72, Assistente di Volo, Ingegnere di Volo, Pilota di Aerei. Ho smesso di volare e mi dedico a tempo pieno alla mia famiglia coltivando le mie passioni che vanno dal fai da te al cucito, dal web ai segreti di internet passando per la cucina e per la mia insaziabile voglia di sapere e di imparare.