Mission

Ascolto attivo
Diffondere la cultura e il piacere per l’ascolto attivo fra tutti i bambini, ragazzi e famiglie, sensibilizzando gli adulti sulla importanza dell’oralità, della musica, della lettura e di ogni pratica di buon ascolto per i bambini sino dalla tenera età.

Contenuti belli
Creare programmi radiofonici educativi e coinvolgenti per bambini e ragazzi, che stimolano la curiosità e il piacere per la scoperta e l’ascolto senza ricorrere a effetti speciali o inseguire logiche commerciali.

Cultura dell’inclusione
Utilizzare lingue e supporti adatti alla fruizione di soggetti con bisogni speciali: video-narrazioni in LIS (Lingua dei Segni Italiana) per bimbi sordi, e in simboli per bimbi con problemi di comunicazione; possibilità di scaricare testi letti in radio stampati con il carattere ad alta leggibilità, utile per i dislessici e ipovendenti. L’evidenza empirica mostra che questi strumenti sono di supporto ai bisogni speciali e aiutano tutti i bambini in età prescolare ad avvicinarsi precocemente alla letto-scrittura, diffondendo una cultura dell’inclusione.

Apprendimento dei nativi digitali
Coinvolgere bambini e ragazzi, i “nativi digitali” in laboratori di produzione e trasmissione radiofonica per stimolare il piacere dell’apprendimento usando vecchie e nuove tecnologie.

Divulgazione per i grandi
Creare programmi per adulti (genitori, educatori, insegnanti) per disseminare le buone pratiche a sostegno della genitorialità e offrire formazione “facendo rete” tra associazioni, specialisti e ricercatori.

Ricerca scientifica
Partecipare alla ricerca scientifica con collaborazioni, borse di studio, contributi per sostenere l’apprendimento di tutti i bambini arricchendo metodi e strumenti tradizionali con le nuove opportunità offerte dal digitale, con un approccio inclusivo verso i bisogni speciali.

Perche’?

Ciascuno di noi può vivere la propria storia solo se conosce tante storie. Non a caso il grande alleato del libro, anche nelle culture cosiddette “analfabete”, è la narrazione a voce: la mamma o un anziano che racconta ai bambini una storia tradizionale. Oggi la rivoluzione digitale restituisce il testo all’oralità, torna

Se da bambino non ricevi storie, da grande esisti un po’ di meno.

Partendo dal mio percorso personale (che se ne hai voglia puoi approfondire qui), nell’agosto 2009, alla vigilia dell’ingresso in prima elementare di mio figlio Enrico, durante uno degli ultimi tuffi nel mare, guardandolo, mi venne l’illuminazione: bisognava fare una RADIO per bambini!

Il mio sogno era ed è quello di creare una Radio per l’infanzia e l’adolescenza, per raccogliere bellissime storie edite e inedite e insegnare agli stessi bambini l’arte della narrazione, dell’ascolto, del dialogo. Il bambino che sa Ascoltare e Dialogare è un bambino che sa anche rispettare le diversità di qualsiasi genere.

In Radio Magica cerchiamo di creare un ambiente sociale e culturale in cui la parola “inclusione” non sia solo una parola che galleggia nell’aria.Come? Ogni giorno, con una squadra sempre più grande e motivata, ci impegniamo a raccogliere e scrivere storie e tradurle nei formati audio, lingua dei segni italiana, simboli, alta leggibilità. Queste storie confluiscono nel portale di Radio Magica e da lì arrivano ovunque: case, scuole, ospedali. Inoltre la nostra squadra coinvolge direttamente bambini e ragazzi per “fare radio”.

Nei nostri laboratori la disabilità diventa fattore di stimolo per inventare soluzioni che permettano a tutti di partecipare e sono gli stessi bambini a proporre queste soluzioni, lasciandoci stupiti.

 

Iscriviti alla Newsletter di City4moms, rimani sempre aggiornato sugli eventi per famiglie! Se ti piace il nostro portale seguici su Facebook, Instagram e Pinterest!!

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Via Porzus, 62 33100 Udine

Telefono:
Contatta
PIANIFICA PERCORSO

Lascia una recensione

Soddisfazione
Ambiente
Personale
Struttura
Professionalità
Pubblicazione in corso …
La tua valutazione è stata inviata correttamente
Compila tutti i campi
Captcha check failed