Inizia: 27/08/2019
21:00
Finisce: 27/08/2019
22:00

Sede Evento

Diga Nazario Sauro

All’interno della 28° edizione Alpe Adria Puppet Festival 

Martedì 27 agosto, ore 21.00
Diga Nazario Sauro
Opera dei Pupi – Figli d’Arte Cuticchio

La pazzia di Orlando

con Mimmo, Sara e Giacomo Cuticchio,
Tania Giordano e Marcello D’Agostino
adattamento scenico e regia Mimmo Cuticchio

Le mirabolanti avventure dei Paladini di Francia, l’epopea guerresca che vede contrapposti mori e cristiani in un conflitto senza fine, le apparizioni di mostri e maghi d’ogni sorta, gli incantesimi, le passioni d’amore che accecano i valorosi cavalieri distraendoli dai loro doveri, sviluppano nell’opera ariostesca un vorticoso crescendo di invenzioni e colpi di scena. Un meccanismo narrativo che l’Opera dei Pupi ha fatto proprio esaltandone l’iperbole barocca e immaginifica.
Mimmo Cuticchio propone una nuova forma di rappresentazione, che unisce la tecnica del cunto col Teatro dei Pupi a scena aperta, cioè con la manovra a vista al di qua del piccolo boccascena del teatrino. Un espediente che gli consente di “aprirsi” sulla grande scena, esaltando la potenza e l’incedere del racconto. Mostrarsi al pubblico non tradisce l’incanto di un teatro che ha il suo fondamento nella tecnica “segreta” dell’oprante, nella sua capacità di dar voce a tutti i personaggi mentre li manovra dietro le quinte. L’esperienza di cuntista e narratore, la sua presenza fisica, i suoi movimenti, la mimica, non fanno che esaltare il ritmo del racconto e la capacità immaginativa del pubblico.
La pazzia di Orlando, uno dei capitoli più visionari del repertorio dell’Opera dei Pupi, ci permette di mostrare al meglio il risultato di questo percorso di rinnovamento della tradizione. La guerra di Agramante d’Africa contro la Francia di Carlo Magno, gli incanti e gli incantesimi, l’amore tra Angelica e Medoro, che scatena la follia di Orlando, Astolfo che in groppa all’Ippogrifo raggiunge la luna per recuperare il senno del cugino, sono gli ingredienti del favoloso mondo dell’Opra, di un grumo narrativo che ha la capacità di catturare ancora oggi grandi e piccini. L’Opera dei Pupi è stata dichiata una delle Opere Maestre del Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Mimmo Cuticchio è il principale rappresentante di questa forma secolare di teatro popolare, arte che gli fu trasmessa da suo padre Giacomo. Grazie a lui questa forma di teatro è risorta, dopo una progressiva decadenza che, dagli anni ’50 e ’60, era rimasta circoscritta solo all’ambito del folklore.

ingresso gratuito 



per informazioni ☎️ 0481 537 280  📩 m.organizzazione@ctagorizia.it

Fonte CTA

Iscriviti alla Newsletter di City4moms, rimani sempre aggiornato sugli eventi per famiglie! Se ti piace il nostro portale seguici su Facebook, Instagram e Pinterest!!
Commissioni e Biglietti
Gratis
0,00 €