Bonus Seggiolini 2020 come richiedere il rimborso

Bonus Seggiolini 2020 come richiedere il rimborso

Dal 20 febbraio 2020 è possibile (o quasi!) richiedere il bonus seggiolini da 30 euro per l’acquisto dei dispositivi antiabbandono registrandosi su un piattaforma Sogei accessibile dal sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti .
Dopo diversi rinvii, si può finalmente richiedere il Bonus Seggiolini per il quale lo Stato ha stanziato due milioni di euro, il che vuol dire che possono usufruirne circa 66.000 beneficiari.
Per l’ottenimento del bonus conta la velocità di invio delle domande. Attenzione però ai diversi requisiti richiesti.

Se avete problemi con l’accesso è tutto “normale”, potrebbe bloccarsi o non riconoscere i dati che inserite.

COSA VIENE EROGATO

NUOVO ACQUISTO 
Il bonus seggiolini sarà erogato mediante il rilascio di un buono elettronico, da spendere entro un mese, del valore di 30 euro valido per l’acquisto di un dispositivo antiabbandono per ogni bambino di età inferiore ai quattro anni.

ACQUISTO PRECEDENTE AL 20 FEBBRAIO 2020
Anche chi ha già acquistato il dispositivo avrà diritto al bonus seggiolini. Durante l’inserimento dei propri dati si potrà scegliere (attraverso una spunta) se accedere al rimborso dello scontrino. Per averlo bisognerà farne richiesta registrandosi sulla piattaforma entro sessanta giorni dal 20 febbraio, allegando copia del giustificativo di spesa. I 30 euro saranno accreditati entro 15 giorni dalla richiesta sulla piattaforma.

COME ACCEDERE

Per prima cosa effettuate l’accesso al sito di Sogei o del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.


L’accesso è consentito ESCLUSIVAMENTE attraverso credenziali SPID. L’identità dei richiedenti sarà infatti verificata, in relazione ai dati del nome, cognome e codice fiscale, attraverso dell’identità digitale SPID.

chiuso

SPID è il sistema di autenticazione che permette a cittadini ed imprese di accedere ai servizi online della pubblica amministrazione e dei privati aderenti con un’identità digitale unica.
Può essere richiesto da tutti i cittadini italiani – o dotati di permesso di soggiorno e residenti in Italia – che abbiano compiuto il 18°anno di età.
L’identità SPID è costituita da credenziali (nome utente e password) che vengono rilasciate all’utente e che permettono l’accesso a tutti i servizi online.
Per ottenere le credenziali SPID è necessario andare sul sito istituzionale www.spid.gov.it/richiedi-spid, scegliere uno dei soggetti abilitati (Aruba, Infocert, IntesaID, Lepida, Namirial, Poste, Sielte Register, TimID) e registrasi sul loro sito. I tempi di rilascio dell’identità digitale dipendono dai singoli Identity Provider.
Per richiedere e ottenere le credenziali SPID è necessario essere in possesso di un documento di identità valido (carta di identità, passaporto o permesso di soggiorno) e della tessera sanitaria. Sono richiesti inoltre un indirizzo e-mail e il numero di telefono del cellulare che si usa normalmente (anche se non si è intestatari del contratto).
Se si risiede all’estero, invece è necessario fornire: il numero di cellulare, anche se l’abbonamento è sottoscritto con un operatore mobile estero, un indirizzo e-mail, un documento di identità italiano valido (tra cui carta di identità, passaporto, patente) e un documento che certifichi il codice fiscale.

COME RICHIEDERE IL BONUS SEGGIOLINI

Dopo esservi registrati e aver ottenuto le credenziali, potrete accedere alla richiesta.

Verranno richiesti i dati del bambino (nome, cognome e codice fiscale) per il quale si richiede il rimborso e successivamente troverete una spunta per OTTENERE UN BUONO o RICHIEDERE RIMBORSO  allegando copia dei giustificativi di spesa, scontrino fiscale o fattura, attestante l’acquisto del dispositivo antiabbandono (Io mi ero fatta rilasciare una fattura con il dettaglio di spesa effettuata). Una volta che avete caricato anche lo scontrino non resta che aspettare il rimborso sul codice IBAN indicato.

Il bonus elettronico viene generato dalla piattaforma subito dopo la registrazione e ha validità di 30 giorni. Il buono spesa potrà essere utilizzato esclusivamente presso i negozi che si sono registrati sulla piattaforma del Ministero. L’importo dello sconto applicato al cliente per l’acquisto dei nuovi seggiolini sarà in seguito rimborsato al negoziante. 

Vi ricordiamo che l’obbligo di acquisto dei seggiolini anti abbandono è scattato formalmente dal 7 novembre scorso e riguarda i bambini di età inferiore a 4 anni. Il Governo ha però concesso una deroga, le multe infatti partiranno dal prossimo 6 marzo 2020.

Leggi le  FAQ sui dispositivi antiabbandono

 

Se vuoi rimanere aggiornato su tutti gli eventi per bambini a Udine e provincia, iscriviti alla nostra Newsletter! Clicca mi piace e segui la nostra pagina Facebook, Instagram e Pinterest.

Dettagli Linda Lato

Sono Linda, diplomata come perito informatico programmatore ,approdo alla laurea quinquennale di Scienze Strategiche a Torino. Lavoro per quasi dieci anni come recruiter per una società di selezione di personale, seguendo in particolare l’area specialistica Information and Communication Technologies. Nel 2014 arriva il mio primo figlio e nel 2017 il secondo. La mia vita cambia radicalmente e scelgo di dedicarmi ad un nuovo progetto, la mia famiglia. È proprio grazie a questo nuovo percorso che approdo nel 2017 a City4moms come utente. Pronta per nuove sfide, affascinata dalla voglia di rimettermi in gioco come mamma lavoratrice riconosco questa fame di avventura nelle storie di Barbara&Barbara... nasce così la nostra collaborazione. Entusiasmo, squadra e sogni da realizzare sono il mio nuovo punto di partenza!